Pompe di Calore

Le pompe di calore rappresentano oggi la soluzione tecnologica, a costi relativamente contenuti, con rendimenti tra i più elevati. E’ una tecnologia che consente di riscaldare, raffrescare e produrre acqua calda per usi sanitari in unica soluzione.  Al momento godono di due incentivi alternativi, le detrazioni fiscali del 65% per l’efficienza energetica e il conto termico.

Anche se alimentate elettricamente o a gas di fatto trasferiscono prevalentemente energia rinnovabile. Come il nome suggerisce, sono sostanzialmente macchine che fanno un buon lavoro: spostano energia prelevata dall’ambiente esterno (da aria, acqua o terreno) all’ambiente interno. L’energia necessaria per compiere questo lavoro di spostamento è sempre inferiore alla quantità di energia spostata determinando un rendimento tanto più elevato quanto più questo rapporto è grande. L’energia prelevata e trasferita, dedotta l’energia utilizzata è di tipo rinnovabile perchè naturalmente presente nell’ambiente esterno e definito tecnicamente “sorgente”.

In particolare le pompe aria-aria e aria-acqua lo prelevano dall’aria esterna, mentre quelle acqua-acqua o terreno-acqua lo prelevano dall’acqua (di falda, lago, fiume o mare) o dal terreno, per mezzo di una sonda geotermica.