Impianti domotici

Proseguendo nella concezione di un edificio sempre più funzionale, l’elemento che caratterizza ulteriormente la funzionalità è la flessibilità.

Domotica, ovvero “casa intelligente”, è una visione prospettica dell’edificio, in continuo adattamento nelle condizioni di impiego, per giungere ad un utilizzo delle risorse e delle utenze funzionale ed efficiente.

Per domotica si intende la possibilità di creare un’interazione continua tra l’ambiente confinato e i suoi fruitori per:

  • Migliorare la qualità della vita;
  • Semplificare la progettazione, l’installazione, la manutenzione e l’utilizzo della tecnologia;
  • Migliorare la sicurezza dell’edificio e dei suoi occupanti;
  • Ridurre i costi di gestione dell’edificio;
  • Consentire la conversione a nuove funzioni di vecchi impianti e vecchi edifici

La domotica conferisce all’impianto elettrico una “intelligenza” che consente di modificare il suo utilizzo nel tempo adeguandolo alle mutate esigenze senza effettuare modifiche di carattere strutturale ben si modificando solamente il software che lo gestisce.

Le prospettive che si aprono sono infinite: Il limite della tecnologia oggi è rappresentato solo dalla fantasia e dalla disponibilità economica. Tralasciando percorsi improbabili e rimanendo con i piedi per terra i passaggi obbligatori vedono prima le funzioni automatiche diventare poi, attraverso un processo logico informatico, un sistema integrato che interagisce con i fruitori attraverso degli “scenari”.

Gli scenari costituiscono l’interazione di più funzioni automatiche.